Netezza urbana Samanta Barić dipl.oec., 052/ 813 230; int 105, 052/ 813 210

Depuratore nel sito di Laco Vidotto

Rovigno, prima città della Croazia con il modernissimo impianto MBR per la depurazione del percolato di discarica

Con la conclusione dei lavori di posa in opera del depuratore nel sito di Laco Vidotto, Rovigno e i suoi abitanti possono contare finalmente su una soluzione integrale in loco di trattamento delle acque di discarica. Con l'investimento di 2,2 milioni di kune viene chiuso l'intero processo di tutela ambientale nel Rovignese. La tecnologia MBR garantisce un metodo costante, sicuro e severamente controllato di depurazione dei percolati di discarica.

Il Bioreattore a Membrana (MBR) è un prodotto tecnologico di ultima generazione per il trattamento delle acque di scolo, che costituiscono un materiale inevitabile di ogni discarica. La depurazione dei percolati di discarica è uno dei processi più esigenti di trattamento di acque reflue industriali. Essi si formano in discarica in due maniere: come prodotto dell'umidità presente nei rifiuti e come risultato di precipitazioni (acque meteoriche). I percolati di discarica sono altamente nocivi per l'ambiente naturale e vanno trattati correttamente.

Nell’intento di rendere ancor più bella la costa di Rovigno e di avere un ambiente naturale sicuro anche per le generazioni future, la decisione di acquistare il depuratore è stata concretizzata velocemente. Il sistema MBR di depurazione dei percolati di discarica verrà messo in funzione all'inizio del mese di febbraio 2009.

Grazie a questo sistema di trattamento delle acque di scolo che fuoriescono dalle aree in cui vengono depositati i rifiuti in discarica, l'acqua non depurata non raggiunge più l'ambiente circostante, ma grazie a tale metodo contemporaneo di trattamento, viene liberata da elementi nocivi e impurità. Il bioreattore a membrana (MBR) è una combinazione tra il metodo classico, aerobico (con l'ausilio di ossigeno liquido) del trattamento biologico con fango attivo e il metodo tecnologico di separazione a membrana. Il sistema di trattamento dei percolati di discarica MBR è suddiviso in quattro fasi, descritte qui di seguito:
aerazione – creazione delle condizioni ideali per gli organismi che si nutrono di alcune sostanze organiche che sporcano l'acqua,
trattamento biologico – presenza di microrganismi e batteri che depurano l'acqua in maniera controllata. Il processo biologico è identico a quello presente in natura, nei corsi d'acqua. La differenza sta solo nella gestione del processo, considerato che in discarica esso avviene in spazi limitati (vasche), a ritmi più elevati e in maniera controllata,
fase del carbone attivo – che assorbe un gran numero di veleni organici e inorganici, di colori e di tossine che si sviluppano entro i perimetri della discarica,
e in conclusione, il filtraggio a membrana – caratterizzato dal passaggio delle acque attraverso una membrana semipermeabile (0,05 micro metri); tanto per fare un esempio va detto che i batteri sono cinque volte più grandi dei fori delle membrane.

Il risultato che si ottiene dal processo MBR è una grande quantità di acqua depurata, senza batteri. Sono molteplici i vantaggi dell’applicazione del sistema di depurazione MBR. Un vantaggio diretto è che l'acqua depurata può venir usata per l'irrigazione di aree verdi cittadine, per il lavaggio del parco macchine del Servizio comunale, per il lavaggio di strade e di altre superfici urbane. È perciò un ingente risparmio di acqua che tradotto in denaro raggiunge e supera le diecimila kune mensili.

Il progetto è stato realizzato nella discarica di Laco Vidotto e l'impianto è stato messo in funzione temporanea per controllare tutte le condizioni tecniche e tecnologiche che ne garantiscono il funzionamento corretto. L'investimento di 2,2 milioni di kune è stato finanziato al 40% dal Fondo per la tutela ambientale e l'efficacia energetica e al 60% dal Servizio comunale e dalla Città di Rovigno.
Abbiamo così reso possibile l'uso di acqua depurata che ci permetterà di risparmiare concretamente mezzi finanziari, ma il vantaggio maggiore del progetto è che è stato bloccato l'influsso negativo di tali acque di discarica sull'ambiente circostante. La Città di Rovigno ha dimostrato ancora una volta la sua ferma volontà di offrire ai cittadini e a tutti gli ospiti un ambiente naturale sicuro e pulito e di tutelare la natura per le generazioni future.